martedì 6 ottobre 2015

 
Scienze, Matematica e Fisica a convegno a Rovereto

Nei giorni 1-3 ottobre presso la sede di Trentino Sviluppo a Rovereto (Trento) si è tenuto un convegno organizzato dalla Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici e la Valutazione del Sistema Nazionale di Istruzione del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (Miur) dal titolo “Problem posing: un approccio costruttivista alla Matematica, alla Fisica e alle Scienze”. L’obiettivo principale delle tre giornate di seminari e lavori di gruppo, in modalità di full-immersion, era quello di incentivare l’acquisizione da parte dei docenti dei licei scientifici con l’opzione Scienze Applicate delle competenze relative al metodo del Problem Posing and Solving nell’insegnamento delle discipline matematico-scientifiche, anche in vista dei nuovi esami di stato che prevedono l’inserimento della Fisica e delle Scienze tra le seconde prove scritte. Il primo giorno i lavori sono stati aperti da un Seminario Scientifico Nazionale con il contributo del Museo Civico di Rovereto, del Dipartimento di Scienze dell’Università di Roma Tre, del Dipartimento di Matematica dell’Università di Torino, dell’Accademia delle Scienze di Torino e con il supporto logistico dell’Azienda di Promozione Turistica di Rovereto e Vallagarina. Il programma del secondo e terzo giorno ha previsto invece lavori di gruppo per l’ideazione di “problemi” in contesti di realtà nel settore matematico-scientifico. Il Liceo Scientifico Statale “Lazzaro Spallanzani” di Tivoli è stato rappresentato da tre docenti di Scienze, i professori Felice De Angelis, Luigi De Filippis e Tomaso Favale, i quali oltre a partecipare al seminario hanno attivamente contribuito, quali esperti di Geologia, al gruppo di lavoro delle Scienze della Terra con una proposta dal titolo “Acqua su Marte”, lavorando fianco a fianco con i docenti del Dipartimento di Scienze dell’Università Roma Tre, i professori Roberto Mazza (docente di Idrogeologia) e Francesca Cifelli (docente di Geologia). All’inizio dei lavori il dirigente scolastico Anna Brancaccio, chairperson del convegno, nonché responsabile della piattaforma nazionale per le Scienze Applicate (http://ls-osa.uniroma3.it), ha comunicato i nominativi dei tutor dei vari gruppi di lavoro (Matematica, Fisica, Scienze della Terra, Chimica e Biologia) individuati dal Miur. Per le Scienze della Terra è stato nominato il professor Luigi De Filippis  del Liceo Spallanzani. L’attività dei tutor non si easurisce con il convegno di Rovereto, proseguirà infatti con il ruolo di moderatori nazionali della suddetta piattaforma, dove saranno caricati, discussi, migliorati e ottimizzati i lavori proposti dai singoli gruppi, al fine di creare una vasta banca dati utile all’innovazione e all’aggiornamento in chiave Europea dell’insegnamento delle discipline matematico-scientifiche nella scuola italiana.

Il Dipartimento di Scienze del Liceo Spallanzani


La sede di Trentino Sviluppo, in cui è stato ospitato il seminario scientifico del Miur.

  Da sinistra i professori De Angelis, De Filippis e Favale.

  Il gruppo di lavoro delle Scienze della Terra.

Il gruppo di lavoro delle Scienze della Terra.

3 commenti:

  1. Bravi! Bravi! Continuate a lavorare gratis

    RispondiElimina
  2. Bravi! Bravi! Continuate a lavorare gratis

    RispondiElimina
  3. Bravi! Bravi! Continuate a lavorare gratis

    RispondiElimina